• +39.392.0058265
  • marialuisa.lopane@libero.it

Perchè è importante avere una sana autostima?

Perchè è importante avere una sana autostima?

Con una sana autostima si è molto più inclini e aperti a creare relazioni nutrienti e costruttive, infatti, avendo rispetto e amore nei confronti di se stessi, si è più inclini a trattare gli altri con rispetto e amore e si ha meno bisogno di erigere barriere difensive, poiché l’altro non è considerato una minaccia alla propria integrità.

 La persona con una buona autostima si valuta in modo positivo e:

  • Affronta i compiti e le persone con fiducia aspettandosi di essere ben accolta e di avere successo.
  • Attua prestazioni al massimo delle proprie possibilità e consegue più spesso successi scolastici e  professionali
  • Anche se percepisce carenze o difetti, non è ipercritica, conosce i suoi punti di forza e li valorizza
  • Anche se soddisfatta di sé, può desiderare di essere diversa e spesso si impegna per migliorarsi, tuttavia in caso di insuccesso è pronta a “perdonarsi”
  • E’ caratterizzata da un funzionamento personale più felice e più efficace
  • Raggiunge un buon adattamento socio-emozionale
  • Conosce profondamente se stessa

La persona con una bassa autostima non è contenta di sé e:

  • Affronta i compiti e le persone con molta insicurezza, aspettandosi eventi negativi. Un tale atteggiamento determina apprensione e spesso finisce per agire come una profezia che si auto avvera determinando un circolo vizioso: bassa autostima → basso rendimento → bassa autostima.
  • Può esibire una falsa sicurezza nel tentativo di compensare le proprie carenze e apparire all’altezza.
  • Può ritirarsi in se stessa, timorosa del contatto con gli altri perché teme di essere rifiutata. Ha la tendenza a focalizzarsi sugli insuccessi, sui difetti e sulle opportunità mancate alimentando uno stato di disagio e sofferenza.
  • Ha la tendenza a focalizzarsi sugli insuccessi, sui difetti e sulle opportunità mancate alimentando uno stato di disagio e sofferenza.

Conseguenze  e origini di una bassa autostima

Mentre la sana autostima aiuta a consolidare i punti di forza e a sviluppare i punti deboli, favorisce la crescita e il benessere psicologico della persona, uno scarso apprezzamento di sé è una condizione presente in molti stati di disagio psicologico: ansia, insicurezza, paura dell’intimità,  disfunzioni sessuali, disturbi del comportamento alimentare, scarso rendimento scolastico, dipendenze, depressione, maltrattamento di bambini, suicidio. La persona con scarsa autostima inoltre, spesso ritiene di non meritare riconoscimenti, attenzioni e benessere e non è in grado di riconoscere che il diritto di cercare la felicità è intrinseco all’esistenza stessa.
Le opinioni delle persone su se stesse riflettono il modo in cui sono state trattate dall’ambiente sociale. Le etichette e i giudizi degli altri giocano un ruolo significativo nella determinazione dell’autostima: gli individui arrivano a percepirsi e valutarsi allo stesso modo in cui sono stati percepiti e valutati dagli altri,in particolare dalle figure di riferimento.

 L’autostima deriva dunque, oltre che dai successi conseguiti, dall’amore e dalle attenzioni ricevute in famiglia, dalle aspirazione e dai progetti che i genitori proiettano sul proprio figlio e dalle esperienze scolastiche.

MarialuisaLopane